CES 2016 – Le nuove stampanti 3D

Come ogni anno a Las Vegas si è tenuto il CES, consumer electronics show, in cui migliaia di appassionati si sono radunati per osservare le ultime novità nel campo della tecnologia.
Tra i protagonisti della fiera di quest’anno vi sono senza dubbio le nuove stampanti 3D, mezzi che stanno diventando sempre più popolari per coloro che vogliono creare materiale fatto in casa. Proviamo ora ad analizzare brevemente i principali partecipanti, nominandoli azienda per azienda.

XYZPrinting

DaVinci Junior 3in1 CES2016 ProjectEMSAd aprire la fiera è stata XYZprinting che si è presentata con una vasta gamma di nuovi dispositivi per la stampa.
Sul fronte dei modelli consumer le novità sono due:
– da Vinci Junior 1.0 3-in-1, un eccellente dispositivo entry-level che, a poco più di 500 €, offre scanner 3D, incisione laser e connettività Wi-Fi
– da Vinci Junior 2.0 Mix, una stampante in grado di stampare in due colori grazie all’ausilio di un singolo ugello a doppia estrusione, al prezzo di 458 €
Sul lato professionale, i prodotti proposti non sono da meno per novità e performance.
– XYZprinting Nobel 1.0 Advanced (1.0 A), stampante che offre una risoluzione di 0,025 mm sull’asse Z al prezzo di 1699€
– da Vinci 1.0 Pro 3-in1, una versione avanzata del modello consumer, con una migliore risoluzione e volume di output, insieme alla possibilità di utilizzare filamenti non proprietari.
Gli ultimi due modelli presentati sono la Nobel DLP, pensata per chi lavora nell’ambito della gioielleria, e il modello 3D Jet, per tutti coloro che necessitano di stampare oggetti piccolissimi ma ad alta risoluzione.

Formlabs

FormLabs CES2016 ProjectEMSQuesta startup di Boston si era presentata l’anno scorso dichiarando che sarebbe diventata una dei punti riferimento per la stampa in 3D.
A un anno di distanza le promesse sono state mantenute, anche se alla fiera si presentata timidamente senza grandi dichiarazioni, ma presentando comunque degli ottimi prodotti.
Questa giovane azienda si è presentata annunciando una partnership con Pixologic, lo scopo di ciò è l’integrazione tra la suite di progettazione ZBrush 3D e il software di stampa Preform 3D
Questa collaborazione ha lo scopo di creare un plugin per “tradurre” oggetti reali in stampati in 3D attraverso la Formlabs Form 2 e le creazioni realizzate con ZBrush.
Questo mood è già stato utilizzato in precedenza per i modelli 3D dei film Guardiani della galassia e Star wars EP. 7

New matter

NewMaddter Modt CES2016 ProjectEMSQuesta startup non ha presentato niente di nuovo in termini di hardware e software, tutto ciò che ha fatto è stato presentare l’economicissima stampante 3D MOD-t, realizzata attraverso una campagna di crowdfunding.
Tuttavia ha saputo catturare l’attenzione grazie all’annuncio di voler donare, grazie all’iniziativa Educate and Inspire Grant, attrezzature per la stampa 3D a 100 scuole in USA per un valore totale di 200.000 dollari; un ottimo modo per dimostrare l’utilità pratica delle stampanti 3D e far conoscere velocemente l’azienda.

Airwolf

Air Wolf3d CES2016 ProjectEMSQuesta azienda verrà ricordata nelle prossime edizioni del CES per due eventi: aver realizzato dal vivo una riproduzione in 3D di una dei responsabili dello stand e la volontà di realizzare un jetpack funzionante stampando tutti i suoi componenti con la stampa 3D
Riusciranno nella loro impresa? Solo il tempo ce lo dirà.

Aleph Object

DualExtruder CES2016 ProjectEMSIl 2015 è stato un anno da incorniciare per questa azienda del Colorado: le sue vendite si sono triplicate rispetto al 2014.
E i suoi dipendenti non hanno certo intenzione di fermarsi sfruttando il CES per farsi conoscere ancora di più.
Tra le novità che sono state presentate, quelle più interessanti sono le due nuove testine di stampa a doppio estrusore: la LulzBot TAZ Dual Extruder Tool Head v2 e la FlexyDually Tool Head v2. Queste testine sono compatibili con molti materiali sia vecchi che nuovi.

Ultimaker

Ultimaker2 Extended ProjectEMSIn questa fiera losangelese non poteva mancare uno pezzi grossi del settore della stampa 3D ovvero l’azienda olandese Ultimaker.
Basandosi sui loro lavori precedenti, l’Ultimaker 2 e l’Ultimaker 2 Extended, sono stati presentati i due nuovi dispositivi con le loro caratteristiche aggiornate e battezzate, con sfoggio di grande fantasia, Ultimaker 2+ e Ultimaker 2 Extended+
Si tratta di due stampanti 3D ad altissima risoluzione (fino a 20 micron) le quali offrono un sistema di raffreddamento della superficie di stampa migliore e degli ugelli intercambiabili.

3D Systems

ProJet 3600 CES2016 ProjectEMSA differenza delle altre aziende, quella del sud Carolina ha avuto un anno difficile in borsa che ha voluto sfruttare questa fiera per rilanciare se stessa.
Per farlo ha presentato dei prodotti molto interessanti, in particolare la ProX DMP320, un dispositivo pensato appositamente per tutti quelli che lavorano col metallo: la ProX può stampare velocemente e con grande precisione componenti in titanio, acciaio inossidabile o superleghe a base di nickel
Passando al lato più tradizionale, 3D System ha messo in mostra gli ultimi modelli della sua famiglia MultiJet Printing (MJP) ovvero il ProJet MJP 3600 series, che garantisce una velocità di stampa doppia rispetto alle versioni precedenti, e il ProJet MJP 5500X, stampante professionale multimateriale che può utilizzare materiali con proprietà elastomeriche

Matter Hackers

Matter Control CES 2016 ProjectEMSQuesta azienda si è presentata al CES 2016 presentando la sua versione aggiornata del suo controller per stampanti 3D, il MatterControl T10, un sistema basato su Android che consente di trasformare la propria stampante in un dispositivo connesso a internet e gestibile con facilita.
Le differenze con la versione T7 sono: un display più grande, un processore potenziato e l’accesso a una libreria con salvati diversi modelli.
L’ultima novità è una telecamera con cui è possibile controllare i progressi in corso da un tablet o un telefono.

Banner Videocorso Gratuito Lavoro con i Droni