DJI Spark FCC: cos’è, come funziona e come impostarla

DJI Spark FCC: cos’è, come funziona e come impostarla

DJI Spark FCC - ProjectEMS

DJI Spark FCC: Introduzione

In questo articolo verrà spiegato cos’è e come funziona la modalità FCC del piccolo drone della DJI, lo Spark che sta avendo un successo grazie al suo peso di poco superiore ai 300 grammi (che possono scendere a 300g grazie al kit di alleggerimento DJI Spark reperibile al seguente link) e alla qualità delle immagini che lo rendono utilizzabile in molti luoghi dove i droni di peso maggiore non possono andare.
Innanzitutto FCC, Federal Communications Commissions, è uno degli enti regolatori con il compito di emanare normative e regolamentazioni in ambito di telecomunicazioni. Ovviamente tali normative hanno valore solo nelle nazioni che hanno aderito come USA, Canada e molti altri. In Europa e di conseguenza in Italia invece si fa riferimento alla normativa CE.

DJI Spark FCC vs CE

Ma quali sono le principali differenze tra queste due normative? Facendo riferimento alla frequenza di trasmissione 2.4 GHz (quella utilizzata in ambito modellistico) la FCC prevede l’utilizzo di un numero minore di canali rispetto a quanto stabilito dalla CE, ma con una potenza maggiore. Nel dettaglio i canali passano da 13 a 11 nel caso di FCC mentre la potenza di trasmissione aumenta da 0.1 W a 1W.
Ma come si relazionano tali regolamentazioni con il drone DJI Spark? Ebbene lo Spark è configurato in modo tale da rilevare lo stato in cui si trova e di conseguenza settare il drone e il radiocomando sulla base delle leggi vigenti in quello stato. Tutto ciò si traduce nel fatto che utilizzando la modalità FCC sullo Spark la potenza di trasmissione è maggiore. Con la potenza prevista dalle norme FCC sarà possibile controllare lo Spark fino a 2 Km di distanza, mentre con le norme CE lo Spark fino a 500 m di distanza. Vogliamo ricordare che in Italia, 500 metri nella maggior parte dei casi sono più che sufficienti, siccome la normativa in vigore in Italia, al momento della stesura di questo articolo, difficilmente permette di volare a più di 500 metri di distanza dal pilota.

DJI Spark FCC: Come impostare la modalità FCC sul DJI Spark

A questo punto quindi ci si chiede se e come sia possibile attivare questa modalità sul proprio Spark. La maniera corretta è: essere fisicamente negli USA e lasciare che lo Spark si “setti” automaticamente. Impostare la modalità FCC in Italia è una procedura che viola le normative vigenti nel nostro paese, di fatto questa vuol essere solo una guida informativa: utile sopratutto a chi vuole comprendere il reale funzionamento di determinati Droni, utile a chi fa ricerca e sviluppo, utile a chi sviluppa codice per i droni.

Il punto, per attivare la modalità FCC sul proprio Spark, è far “credere” allo Spark di trovarsi in uno degli stati in cui è in vigore la normativa FCC.
Vediamo come: innanzitutto è necessario aver già installato e avviato almeno una volta l’app ufficiale DJI Go. Dopo di che la si può disinstallare, scaricare il file .apk (versione v24) ed installarlo sul dispositivo.

DJI Spark FCC - APP - ProjectEMS

Bene, a questo punto è possibile effettuare il login nell’app appena installata e seguire questa procedura: accendere il vostro DJI Spark e successivamente il radiocomando ed attendere che il radiocomando stabilisca il collegamento sia con il drone sia con lo smartphone.
Una volta stabilito il link, sull’app del vostro smartphone apparirà il messaggio di warning che avvisa l’utente che si è cambiato stato/regione e che si stanno utilizzando le frequenze previste dalle norme FCC. È necessario premere OK.
Si può ora disinstallare l’applicazione e reinstallare DJI Go originale. Si noti che se si sta utilizzando un sistema operativo diverso da Android (ad esempio iOS) all’avvio dell’applicazione DJI Go apparirà nuovamente il messaggio di avvertimento che fa notare all’utente che si sta utilizzando la modalità FCC anche se si è in un paese dove non è prevista. Alla domanda: vuoi passare alla modalità CE è necessario premere CANCEL e quindi si continuerà ad utilizzare le frequenze FCC prima impostate.
Per verificare se effettivamente il DJI Spark sta utilizzando la modalità FCC è sufficiente andare nelle impostazioni del wifi, cliccare sul tasto 2.4 GHz e controllare che ci siano 11 canali (al contrario della FCC, la CE prevede 13 canali).
Il DJI Spark così impostato riuscirà a raggiungere distanze molto maggiori di quelle raggiungibili con la modalità CE.

DJI Spark FCC: Conclusioni

Utilizzare la modalità FCC in un paese dove è prevista la CE è una violazione della normativa. Tuttavia questo articolo vuole informare sulla questione e mettere in luce le differenze che sussistono tra le varie versioni di DJI Spark rilasciate nei vari paesi. È evidente che la facilità con cui è possibile settare la modalità FCC sia un grave bug di DJI GO e che si presuppone che i tecnici apportino aggiornamenti firmware per contrastare questo fenomeno.

I proprietari di projectems.it si dissociano completamente da eventuali usi illeciti delle frequenze radio e/o del proprio Drone Spark. Il presente articolo è stato scritto a solo scopo informativo: non vuole invogliare in alcun modo ad infrangere le normative vigenti.
 

Kit di alleggerimento DJI Spark - ProjectEMS