DJI Zenmuse X7: le caratteristiche del nuovo gimbal di casa DJI

DJI Zenmuse X7: le caratteristiche del nuovo gimbal di casa DJI

DJI Zenmuse X7 - ProjectEMS

Il 12 ottobre di quest’anno 2017 la nota casa di produzione DJI ha lanciato sul mercato Zenmuse X7, una fotocamera “Super 35” compatta con un gimbal (“giunto cardanico”) integrato per la realizzazione di film di alto livello, capace di offrire, sia per risoluzione che per qualità, delle immagini incredibilmente vivide e realistiche. Inoltre, la compatibilità di Zenmuse X7 con DJI Inspire 2 riesce a garantire un tipo di cinematografia aerea professionale di classe superiore. La presenza di un sensore CMOS da 24 MP con 14 Stop fa sì che vengano conservati dettagli sorprendenti nelle riprese e offre sia 6K CinemaDNG che Apple ProRes da 5,2 K con supporto per riprese a raffica RAW continue a 20 fps e fermi immagine a 24 MP.

Zenmuse X7 introduce anche il DL-Mount, il primo innesto integrato per antenna al mondo che consente di passare rapidamente tra i quattro obiettivi principali disponibili. Per un editing senza interruzioni, un nuovo sistema di colori DJI Cinema conserva colori precisi per facilitare la post-produzione delle immagini e delle riprese.

Da solo, il sistema Zenmuse X7 pesa all’incirca 449 grammi, se montato con le lenti di lunghezza focale 16mm. Con Zenmuse X7 applicato, il drone DJI Inspire 2 raggiunge un tempo di volo massimo di 23 minuti circa.

Immagini di qualità

Il sensore video Super 35 include una gamma dinamica di 14 Stop, indispensabile per catturare il maggior numero possibile di dettagli anche in condizioni di luce scarsa. Il suo sistema riduce il rumore e migliora la nitidezza in tutte le condizioni luminose con una profondità cinematografica di campo di base.

Zenmuse X7 si distingue dagli altri droni professionali perché possiede le risoluzioni di immagine più elevate mai ottenute da una videocamera integrata di un drone. Le immagini possono essere catturate in 6K Cinema DNG RAW che 5.2 Apple ProRes (fino a trenta immagini al secondo) così come in 3.9 Cinema DNG RAW o 2.7K ProRes (fino a 59.94 immagini al secondo).

DJI DL-Mount

DJI DL Mount è un sistema di supporto aereo dedicato di Zenmuse X7 che, al fine di trasportare le lenti nel modo migliore, presenta una flangia di distanza focale ultra corta. Le lunghezze focali disponibili sono 16 mm, 24 mm, 35 mm e 50 mm, tutte con un’apertura massima di F/2.8. Le lenti con apertura 16 mm dispongono di un filtro interno ND 4, mentre tutte le altre hanno otturatori meccanici. La struttura in fibra di carbonio delle lenti garantisce leggerezza e grande durevolezza nel tempo, per rendere l’esperienza cinematografica ancora più elevata.

Post-produzione più smart

Con l’uscita di Zenmuse X7, DJI ha introdotto anche DJI Cinema Color System (DCCS) che trasforma questo strumento in una risorsa ottima per ogni tipo di set cinematografico, dai documentari alla pubblicità, dai film alle serie TV.

Il DCCS dispone di un nuovo spazio di colore D-Log Curve e D-Gamut RGB per offrire maggiori opzioni di colore nel processo di post-produzione e una grande flessibilità nell’editing. Il D-Log estende ulteriormente la gamma dinamica, mentre lo spazio colore D-Gamut RGB conserva più informazioni sul colore per supportare gli scenari cinematografici più esigenti, fornendo colori accurati per una post-elaborazione rapida e semplice.

EI Mode riproduce fedelmente il modo in cui una cinepresa si destreggia sul set per aiutare gli addetti ai lavori a catturare quante più informazioni possibile scena per scena, bilanciando la gamma dinamica e il rumore con un ampio registro di curve, e migliorando così l’esperienza di post-produzione.

Anche il prezzo è decisamente quello di uno strumento professionale: la videocamera Zenmuse X7 ha un prezzo di 2999€, le lenti da 16 mm, 24 mm e 35 mm sono disponibili a 1499€, mentre quelle da 50 mm a 1399€.

Se volete scoprire di più sul DJI Inspire 2, cliccate qui per la recensione completa.

 

Libro L'Italia dei droni - ProjectEMS