Droni ad ala fissa: introduzione ad APM:Plane

Tipologie Di Droni: Droni Volanti, Subacquei e Terrestri - Droni Ala Fissa - ProjectEMSNon avete mai sentito parlare di APM:Plane utilizzato sui droni ad ala fissa? In quest’articolo, daremo un’introduzione, in maniera semplice e precisa riguardante APM:Plane e delle nozioni basi sui droni ad ala fissa.Inanzittutto, il nostro drone ad ala fissa, è un mezzo aereo a pilotaggio remoto, che nella maggior parte dei casi, commercialmente parlando, viene utlizzato per scopi come mappatura o sorveglianza. Solitamente i droni ad ala fissa possiedono una maggior autonomia rispetto ai droni multirotore, e questo li rende adatti a scopi quali mappare terriori vasti, oppure restare in volo per diverso tempo al fine di sorvegliare correttamente un dato territorio. Ovviamente un drone ad ala fissa non è in grado di restare in hovering come un multirotore, questo lo rende meno adatto ad utilizzi come le riprese aeree. L’autonomia, il tempo di volo è il punto di forza dei droni ad ala fissa.

Possiamo cominciare ad introdurre APM:Plane per droni ad ala fissa, in modo da conoscere il suo funzionamento e le sue caratteristiche.Per prima cosa, APM:Plane, è un firmware che viene installato su schede APM, PixHawk etc. Ed aiuta il nostro mezzo ad ala fissa a trasformarsi un vero e proprio drone ad ala fissa autonomo.
APM:Plane, permette di avere una serie tridimensionale e infinita di waypoint, questo comporta che si potranno scegliere le dimensioni delle nostre operazioni senza alcuna restrizione di larghezza o lunghezza, e il tutto potrà essere svolto in maniera davvero perfetta e senza alcuna possibilità di errore. APM:Plane, naturalmente, è in grado di svolgere le operazioni di decollo ed atterraggio in maniera automatica, quindi lasciandoci liberi da qualsiasi preoccupazione inerenti queste due fasi fondamentali del nostro volo, questo significa inoltre, che APM è in grado di pianificare la nostra missione e di regolare lo scatto delle foto della fotocamera del nostro mezzo.
Per avere una maggiore sicurezza durante le operazioni, possiamo interfacciarci con radiotelemetria bidirezionale, si ha quindi la possibilità di comunicazione con il mezzo durante il volo, ovvero è possibile sapere le informazioni basi della missione (velocità, quota, autonomia); inoltre diventa possibile impartire controlli al nostro drone ala fissa tramite il computer; controlli quali: ritorna al punto di partenza, esegui un loiter sul tuo punto attuale, cambia altezza, atterra, etc.
Quad Plane VideoJacopo3Infine, assolutamente non per importanza, il nostro APM:Plane, è in grado di poter svolgere la funzione VTOL (vertical take-off and landing), ciò significa che il nostro drone ad ala fissa, diventa in grado di poter atterrare e decollare in maniera verticale, come un classico multirore, e svolgere anche l’hovering.
Detto questo, leggendo anche le affascinanti e straordinarie funzioni di APM:Plane, ci si rende conto, della sua reale utilità.
Con questa piccola introduzione, mi auguro di avervi passato le conoscenze basi, per poter entrare nell’ottica dell’utilizzo di questo meraviglioso e utilissimo firmware, ed avervi risolto molti dei vostri timori e dubbi.

Banner Videocorso Gratuito Lavoro con i Droni