I migliori droni del 2018

I Migliori Droni Del 2018 ProjectEMS

I migliori droni del 2018

Avete già pensato a quali sono i migliori droni del 2018?
Oggi, andremo a scoprire quali sono i migliori droni appena immessi sul commercio e che sin da subito hanno dimostrato la stoffa per essere annoverati tra i migliori droni del 2018.
In particolare, indagheremo sui droni della fascia Prosumer, ovvero quei droni che sono a metà tra la fascia professionale e la fascia consumer. Un esempio valido per gli scorsi anni è il DJI Phantom 3 (adesso sostituito da Ph4 Pro e PH4 Adv), tuttavia in questo articolo parleremo di droni più recenti, parleremo dei migliori droni del 2018.
Vogliamo precisare che ci sono tantissimi altri ottimi droni, tuttavia quelli qui di seguito si sono distinti agli occhi del nostro staff per le particolari qualità da essi possedute.

I migliori droni del 2018: DJI Mavic Air, il drone richiudibile del 2018

Il DJI Mavic Air è l’ultimo prodotto di casa DJI. A vederlo sembra una fusione tra il DJI Mavic Pro e il DJI Spark e di fatto lo è: camera 4K, sensori anti-collisione e braccini ripiegabili. Un drone veramente compatto e ottimo per fare riprese video grazie alla splendida qualità di camera e al gimbal a 3 assi di cui è dotato.
Per l’Italia, l’unica pecca è che non sia alleggeribile a 300g come il DJI Spark (spieghiamo nel dettaglio questo aspetto qui). Tuttavia rimane un ottimo drone.
Potete leggere di più su questo drone nella nostra recensione qui.

Ripresa Aerea Con Drone - ProjectEMS

I migliori droni del 2018: DJI Ryzetech Tello, il miglior mini Drone

Il Tello è stato creato in collaborazione da DJI con la start up Ryze Tech. Un drone piccolo dotato delle più moderne tecnologie DJI.
Camera 720p (HD) e un autonomia di volo di circa 13 minuti. Dotato di motori brushed. Non è dotato di GPS, ma di sistemi di posizionamento visivo. Molto interessante il prezzo di 109€: è assolutamente accessibile. Si tratta pur sempre di un drone nella fascia di prezzo dei cento euro, tuttavia dopo averlo provato con mano vi assicuriamo che è stupefacente quello che riesce a fare per essere in questa fascia di prezzo: tra le varie feature possiede l’EIS, ovvero l’Electronic Image Stabilization, un sistema elettronico di stabilizzazione dell’immagine. In pratica, a differenza di tutti i piccoli droni di questa fascia di prezzo, il Tello restituisce un video pulito e stabile, senza tremolii, come potrete vedere qui di seguito nella nostra videorecensione.
Qui di seguito la nostra videorecensione:

Una cosa molto interessante di cui ci siamo subito accorti è che questo piccolo drone è potenzialmente utilizzabile per ispezioni tetti e ispezioni aeree generali. Questa utilità è data sopratutto dal fatto che se riconosciuto può rientrare nei dettami dell’articolo 12 comma 5 e volare quasi ovunque, anche in città, in modo completamente legale. Inoltre c’è da ricordare che rispetto ad altri Droni in questa fascia, il Tello possiede un sistema di stabilizzazione dell’immagine che permette di visualizzare direttamente sullo smartphone video nitidi e puliti, senza tremolii. Non bisogna scordarsi che ha un limite di altezza di 10 metri, dovuti principalmente al limite del sistema di posizionamento visivo, tuttavia 10 metri nella maggior parte dei casi si rivelano più che sufficenti per rapide ispezioni visive.
Siccome ci siamo accorti delle potenzialità di questo piccolo drone abbiamo subito creato un paccheto di assistenza al riconoscimento, per aiutare tutte le persone che desiderano far riconoscere questo drone ed usarlo per effettuare lavoro aereo. Trovate il pacchetto di assistenza qui.

Ripresa Aerea Con Drone - ProjectEMS

I migliori droni del 2018: DJI Spark, il drone dalle mille potenzialità

I Migliori Droni Del 2018 - DJI Spark- ProjectEMS


Ecco un “infiltrato” del 2017. Tuttavia non si poteva non inserirlo nell’articolo. I dati parlano chiaro: è il drone più scelto dagli Italiani che hanno deciso di operare nella fascia dei 300g secondo articolo 12 comma 5. Non stiamo scherzando: basta contare quanto compare negli elenchi ufficiali dell’ente. Attualmente lo Spark risulta il drone più scelto dagli Italiani che lavorano nella categoria dei 300 (art 12 comma 5) per questo motivo abbiamo deciso di includerlo in questo articolo.
Di fatto di tratta del miglior drone dalle mille potenzialità: è un drone estremamente piccolo e leggero (circa 342g con paraeliche), facilmente trasportabile ovunque e con ben 16 minuti di autonomia (dichiarati da DJI).
Dotato di sistema anti-collisione nella parte frontale del mezzo e di sensori visivi per stabilizzarsi sul posto anche in luoghi interni, dove il GPS non prende.

Ma il vero motivo per nominarlo uno dei migliori droni del 2018 è la possibilità di alleggerirlo a 300g (paraeliche compresi) e farlo riconoscere come mezzo inoffensivo. Questo implica la possibilità di utilizzarlo a scopi professionali anche in area urbana!
Per alleggerirlo è necessario utilizzare un kit di alleggerimento DJI Spark, potete trovare il nostro Kit in vendita qui.
Portando il DJI Spark a 300g per ottenere il riconoscimento come operatori non sarà necessario ne’ la visita medica ne’ l’attestato del centro di addestramento, richiesti invece per i droni di fascia maggiore.
Il DJI Spark è quindi un ottimo drone per iniziare un’attività lavorativa in questo settore con un investimento minimo.
Il DJI Spark è un ottimo drone anche per giocare, ma forse in quel caso il costo risulterà eccessivo: infatti il prezzo della versione con radiocomando (che noi consigliamo caldamente per un pilotaggio ottimale) è di 699,00€ da sito DJI.

Per maggiori informazioni sul DJI Spark, leggete la nostra recensione completa qui.

Kit di alleggerimento DJI Spark - ProjectEMS

Ripresa Aerea Con Drone - ProjectEMS

I migliori droni del 2018: DJI Mavic Pro, il drone richiudibile del 2017

I Migliori Droni Del 2018 - DJI Mavic Pro - ProjectEMS
Notate qualche contraddizione nel titolo di questo paragrafo? Eh si… perché il DJI Mavic Pro NON è uscito nel 2018. Tuttavia non è possibile non nominarlo. Il DJI Mavic Pro è stato così tanto un successo che viene comprato tutt’ora e scelto da moltissimi appassionati. Ed è stato fatto così bene che è impossibile non dargli un posto anche in questa classifica 2018!
Il DJI Mavic pro viene classificato come il miglior drone richiudibile e compatto: infatti, è estremamente compatto e leggero (pesa poco più di 700 gr, comprese la batteria e le eliche).
Grazie alle sue ridotte dimensioni, è inoltre facilmente trasportabile da parte dell’utente. Tuttavia non bisogna lasciarsi ingannare dalla sua straordinaria compattezza, poiché è in grado di offrire tutte le prestazioni di un drone professionale.

È dotato di un sistema di trasmissione video che consente di trasmettere le riprese in tempo reale fino a 7 Km di distanza. (ricordatevi sempre di utilizzare le potenze permesse nel proprio Stato!)
La Camera integrata dispone di cinque sensori visivi, è in gradi di realizzare video eccezionali grazie al nuovo sistema di stabilizzazione dell’immagine integrato.
La Camera sfrutta la tecnologia CMOS che elimina le eventuali distorsioni delle immagini riprese in fase di volo o quando si filmano soggetti in movimento. Può realizzare video di alta qualità con risoluzione 4K a 24 fps, mentre se viene impostata in modalità macchina fotografica, può realizzare vivide immagini con una risoluzione massima di 12 Megapixel sia in formato JPEG, che in formato RAW.

Il DJI Mavic Pro è radiocomandato da un controller che opera su una frequenza radio di 2,4 GHz. Inoltre è possibile visualizzare in tempo reale il video sul proprio smartphone o su un tablet. La trasmissione delle immagini è molto veloce, grazie all’utilizzo della frequenza 5,8 GHz.
Il radiocomando ha una portata massima fino a 7Km, mentre può condurlo fino a 5 Km di altitudine. È tuttavia possibile impostare un’altitudine massima, così da non rischiare di sconfinare oltre i limiti previsti dalla legge. Ricordate di controllare sempre i limiti imposti dalla legge in ogni Stato.

Con il DJI Mavic Pro ogni pilota è certo di condurre il proprio drone in tutta sicurezza.
Questo grazie ai sensori anti-collisione di cui è dotato.
Il FlightAutonomy è composto da 7 componenti tra cui 5 sensori di doppia visione in avanti e in basso (oltre alla telecamera principale), il posizionamento satellitare a doppia banda (GPS e GLONASS) e i distanziali a ultrasuoni, ossia sensori ridondanti che rintracciano la presenza di ostacoli mediante il ritorno delle onde sonore emesse.
Mentre il Mavic vola, i due sensori di visione anteriori e sottostanti misurano la distanza tra il drone e gli ostacoli realizzando le fotografie provenienti da tutte e quattro le direzioni al fine di creare una mappa 3D che identifica l’esatta posizione di ogni possibile intralcio.
Questo sistema è attivo con tutte le modalità di volo intelligente che il DJI Mavic Pro è in grado di offrire: ActiveTrack, TapFly e Terrain Follow e Return Home.

DJI Mavic Pro è alimentato da un batteria LiPo 3S 11,4 V 3830 mAh che consente fino a 27 minuti di autonomia.
Un piccolo schermo LCD integrato sul controller consente al pilota di monitorare costantemente lo stato della batteria in uso, nonché le diverse impostazioni di volo.
DJI Mavic Pro è compatibile con schede di memoria MicroSD con una capacità massima di 64 GB.

Per maggiori informazioni sul DJI Mavic Pro, leggete la nostra recensione completa.

Ripresa Aerea Con Drone - ProjectEMS

I migliori droni del 2018: SwellPro Splash 3, il drone impermeabile

I Migliori Droni Del 2018 - SwellPro Splash 3 - ProjectEMS

La categoria dei migliori droni Waterpfroof, anche nel 2018, è dominata dai prodotti Swell Pro, noti per la loro resistenza all’acqua.
SwellPro Splash 3 è l’ultimo arrivato in casa SwellPro ed è pronto a sbaragliare i suoi migliori concorrenti: è il primo drone con struttura modulare impermeabile dotato di gimbal impermeabile integrata, con scocca in lega d’alluminio.
Tale rivestimento è resistente anche all’acqua salata: Splash 3 non teme neanche il mare!

Il nuovo controller di volo S3, ideato appositamente per questo modello garantisce una particolare solidità e grande stabilità in tutte le situazioni.
Il radiocomando che consente di pilotare il drone fino a una distanza massima di 1 Km, ha un’impugnatura ergonomica ed è dotato di un monitor LCD da 5” incorporato, caratteristica che lascia intendere l’impiego della tecnologia FPV anche in questo drone.
SwellPro Splash 3 è inoltre alimentato da una batteria LiPo 14,8 5200 maH che gli assicura un’autonomia di circa 30 minuti.

La camera incorporata realizza video 4k 24fps, video 2k 30fps o filmati con risoluzione 1080p 60fps formato video e mp4 o MOV. Con la modalità fotocamera è possibile catturare immagini fotografiche con una risoluzione massima di 14 megapixel in formato JPEG o RAW.
La nuova modalità Smart Cruise consente di catturare filmati ultra definiti e senza che l’immagini risulti mossa o sfuocata grazie alle tecnologie incorporate nella camera.
Splash 3 possiede un GPS integrato che consente di conoscerne l’esatta posizione sulla mappa. Tale feature consente anche l’utilizzo della modalità “follow me” ovvero “Seguimi”, la modalità in cui il drone segue automanomamente il pilota; è possibile inoltre la pianificazione del percorso in vista dell’attivazione della modalità automatica.
Dal controller o dallo schermo del proprio smartphone, dopo avervi connesso Splash 3 mediante l’apposita App, è possibile azionare una vasta gamma di applicazioni.

Il meccanismo di rilascio payload SAR è un modulo aggiuntivo che aumenta la versatilità di questo drone. Con una capacità di carico di 1 kg, tale meccanismo può essere utilizzato per portare una linea di pesca lontana in mare o su un lago e lasciare l’esca nella posizione desiderata.
Il meccanismo di rilascio offre anche grande assistenza nel salvataggio di persone in acque aperte e non solo, poiché Splash 3 può raggiungere rapidamente chi è in difficoltà e consegnare le attrezzature essenziali per il salvataggio. La presenza della fotocamera inoltre, consente di avere continuamente sotto controllo queste situazioni particolarmente delicate, consentendo al pilota di effettuare le manovre più congeniali alla riuscita dell’operazione.