Installare e utilizzare 123D Catch

Aggiornamento: 123D catch non è più disponibile. Teniamo questo articolo online come base per chi si volesse cominciare ad approcciare al mondo della ricostruzione 3D.

Quest’oggi vogliamo proporvi un tutorial su come installare e utilizzare 123D Catch. 123D Catch è un software dell’Autodesk per la ricostruzione 3D di oggetti tramite foto, poco pesante e di facile utilizzo. La ricostruzione 3D è utile in molteplici ambiti: anche con i Droni, la ricostruzione 3D viene ampiamente utilizzata per ricostruire territori e fare quindi mappatura di una determinata area.
123D Catch è di facile utilizzo ed è molto utile per comprendere i concetti legati alla ricostruzione 3D, permette di muovere i primi passi in questo settore in maniera molto semplice ed intuitiva.
Non è però da intendersi come una soluzione definitiva e professionale per la ricostruzione di mappe 3D create sulla base di foto aeree effettuare dai cosiddetti Droni. E’ infatti vero che esistono suite con un maggior numero di opzioni e funzionalità per gli scopi strettamente professionali.

Installare 123D Catch

1 – Andiamo sul sito www.123dapp.com/catch e clicchiamo su “PC download” come nell’immagine sottostante. A questo punto partirà il download del file .exe per l’installazione.
N.B.: In questo tutorial illustreremo l’installazione e l’utilizzo del software 123D Catch per PC Windows, tuttavia esistono anche delle app per i dispositivi mobile Android e IOS.

Installare E Utilizzare 123D Catch 1 - ProjectEMS

2 – Cliccare sul file .exe appena scaricato e cliccare su “Esegui”

Installare E Utilizzare 123D Catch 2 - ProjectEMS

3 – Ci ritroviamo quindi nella finestra di installazione. Clicchiamo nella prima finestra su “Next” e nella seconda finestra, quella di accordo sulla licenza e sui servizi dell’Auotdesk, spuntiamo la casella “I accept” e clicchiamo di nuovo su “Next”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 3 - ProjectEMS
Installare E Utilizzare 123D Catch 4 - ProjectEMS

4 – Nella finestra successiva è possibile selezionare il percorso in cui installare l’applicazione. Lasciamo quello selezionato di default e clicchiamo “Next”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 5 - ProjectEMS

5 – Nella schermata successiva è sufficiente dare conferma di inizio installazione, cliccando su “Install”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 6 - ProjectEMS

6 – Inizia l’installazione del programma, attendere quindi che la barra di caricamento si riempia. In alcuni casi Windows potrebbe chiederci conferma di installazione del programma: se è questo il caso semplicemente confermare, così che si possa proseguire con l’installazione.

Installare E Utilizzare 123D Catch 7 - ProjectEMS

7 – L’installazione è completa. Cliccare su “Finish”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 8 - ProjectEMS

Utilizzare 123D Catch

1 – Fare doppio clic sull’icona di 123D Catch apparsa sul desktop a seguito dell’installazione. Si aprirà il programma 123D Catch. Cliccare su “Create a New Capture” per cominciare un nuovo progetto con delle foto.
In questo tutorial utilizzeremo solo “Create a New Capture”, gli altri pulsanti servono a:
– “Open an Existing Capture”: serve a modificare un progetto già esistente creato in precedenza;
– “Create an Empty Project”: serve ad aprire un progetto vuoto a cui lavorare da zero in maniera completamente manuale, senza procedure guidate.

Installare E Utilizzare 123D Catch 9 - ProjectEMS

2 – 123D Catch ci chiederà di effettuare il login tramite Facebook o tramite mail. Per il nostro esempio, clicchiamo su “Nuovo utente? Iscriviti”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 10 - ProjectEMS

3 – Compiliamo mail e password e clicchiamo su “Crea account”. La spunta sottostante potete selezionarla se volete ricevere le newsletter dell’AutoDesk.

Installare E Utilizzare 123D Catch 11 - ProjectEMS

4 – Verremo immediatamente rimandati al caricamento delle foto. A questo punto selezioniamo le foto dell’oggetto di cui intendiamo effettuare la ricostruzione 3D. Ricordiamoci che 123D Catch accetta un massimo di 70 foto per l’upload. Il nostro consiglio è di caricarne sempre 70, cioè il massimo, così che l’oggetto sia definito al massimo possibile.
Trovate consigli su come scattare le foto in fondo all’articolo.

Installare E Utilizzare 123D Catch 12 - ProjectEMS

5 – Una volta caricate le foto, 123D Catch ci chiederà se vogliamo aggiungere altre foto o creare il progetto. Avendo già inserito tutte le foto consentite (70 foto) clicchiamo su “Create Project”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 13 - ProjectEMS

6 – 123D Catch ci chiede nuovamente il nostro nome e la nostra mail. Inseriamoli e ricordiamo di selezionare la spunta per l’accettazione dei termini del servizio e della privacy. La seconda spunta è facoltativa e serve ad iscriverci alla newsletter di Autodesk.

Installare E Utilizzare 123D Catch 14 - ProjectEMS

7 – Stiamo creando il nostro progetto. Ci è chiesto di inserire i tag, la categoria e la descrizione del progetto. 123D Catch infatti ha una vasta galleria di progetti dei proprio utenti, questi dati servono a suddividerli per interessi. Compiliamo per intero il modulo (se mancherà un campo non potremo proseguire!) e clicchiamo su “Create”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 15 - ProjectEMS

8 – Viene avviata la processazione delle foto. Questo processo si divide in 3 fasi:
Upload delle foto: le nostre foto si stanno caricando sul server dell’Autodesk. Questa fase potrebbe richiedere svariato tempo a seconda del numero, della qualità delle foto e della velocità della connessione che stiamo utilizzando;
Create Capture: le foto sono state caricate sul server dell’Autodesk e stanno venendo elaborate. In questo modo 123D Catch può rimanere un software leggero, utilizzabile dalla maggior parte dei computer;
Download Capture: il progetto è stato elaborato e si sta scaricando sul nostro computer. Questa fase potrebbe richiedere svariato tempo a seconda della velocità della connessione che stiamo utilizzando.
Aspettiamo che si riempiano tutte le barre di caricamento delle varie fasi.
Se avete una connessione poco veloce, la processazione potrebbe richiedere anche 1-2 ore. Non preoccupatevi quindi se vedete che il processo avanza lentamente.

Installare E Utilizzare 123D Catch 16 - ProjectEMS

9 – Il progetto è stato creato! Come vedete il nostro progetto riguarda un micro drone, il Cheerson CX-10. Le camere trasparenti indicano dove sono state scattate le foto utilizzate per la ricostruzione 3D. Come vedete in questo caso noi abbiamo fatto una forma a “+” sopra il micro drone.

Installare E Utilizzare 123D Catch 17 - ProjectEMS

10 – E’ il momento di pulire la scena. Del nostro progetto vogliamo tenere solo l’oggetto della ricostruzione 3D, quindi vogliamo eliminare tutto ciò che sta intorno. Selezioniamo una delle due icone in alto a sinistra:
– la prima icona è la selezione rettangolare;
– la seconda icona è la selezione libera (Lasso), quindi una selezione effettuata “a mano”.
Selezionamo la zona da cancellare con il Lasso. Una volta selezionata la zona diventerà rossa. Se siamo sicuri di voler cancellare quella zona premiamo “Canc”. Quella parte sarà definitivamente cancellata.
N.B.: è fondamentale ricordarsi di salvare spesso. Infatti su 123D Catch non vi è possibilità di tornare all’azione precedente fatta (quindi prima della cancellazione).

Installare E Utilizzare 123D Catch 18 - ProjectEMS

11 – Per aiutarci nella pulizia della scena, clicchiamo sull’ultima icona a destra, quella delle impostazioni. Nel menù a tendina che appare siamo interessati alla prima opzione. Lasciamo “Show Mesh” selezionato e selezioniamo il secondo “cubo” in mezzo. Selezionando questa icona sarà possibile visionare non solo la texture ma anche le Mesh di cui è composta la nostra ricostruzione 3D.
Cosa sono le Mesh? Sono dei poligoni che compongono gli oggetti 3D.
 
Definizione da Wikipedia: “Una mesh poligonale, anche detta maglia poligonale, è una collezione di vertici, spigoli e facce che definiscono la forma di un oggetto poliedrico nella computer grafica 3D e nella modellazione solida. Le facce consistono solitamente di triangoli, quadrilateri od altri semplici poligoni convessi, dal momento che ciò semplifica il rendering, ma possono essere composti anche da poligoni concavi più generici, o poligoni con buchi.”
 
Nella foto sottostante potete vedere selezionata una mesh triangolare. In questo caso, se cliccassi “Canc” cancellerei esattamente solo quella singola Mesh.

Installare E Utilizzare 123D Catch 19 - ProjectEMS

12 – Dopo aver pulito accuratamente la scena, ecco il nostro oggetto isolato. Ricordiamoci sempre che si tratta di un oggetto 3D quindi per pulirlo accuratamente è necessario ruotarlo in tutte le prospettive 3D. Inoltre è importante ricordarsi che se l’oggetto tocca il terreno, il nostro oggetto non avrà delle foto riprese dal fondo e sarà quindi “bucato”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 20 - ProjectEMS

13 – Bene, il nostro oggetto 3D è pronto! Non ci resta che fare una breve animazione per presentarlo. Clicchiamo su “Animation Path”. Si aprirà una tendina con due pulsanti. Il primo serve a creare un’animazione di prova standard, il secondo serve invece ad aggiungere frame all’animazione. In questo tutorial ci interessa utilizzare il secondo pulsante e fare quindi un’animazione da zero. Mettiamo l’oggetto 3D in una posizione di partenza e clicchiamo “Create frame for a current view”. Il frame verrà salvato nella tendina dell’Animation path. Spostiamo il nostro oggetto 3D in un’altra posizione e clicchiamo “Create frame for a current view”. Proseguiamo così per quanti frame vogliamo. La casella tra due frame indica il tempo che l’animazione impiega a muoversi tra un frame e l’altro. Il valore di default è 2 secondi, possiamo però decidere di aumentare o diminuire a nostro piacimento. Diminuendo questo valore, l’animazione diventa più veloce, aumentandolo l’animazione sarà più lenta.

Installare E Utilizzare 123D Catch 21 - ProjectEMS

14 – Una volta creati tutti i frame, clicchiamo sull’icona con la pellicola “Export Video”. Ci apparirà un menù che ci chiede il nome del filmato e le impostazioni video. Lasciamo le impostazioni standard e clicchiamo su “Render”. A seconda del computer che stiamo utilizzando potrebbe metterci diverso tempo questa fase. Se comunque vi siete mantenuti sui 10 frame, anche un video in HD 1080p non impiegherà troppo tempo a “renderarsi”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 22 - ProjectEMS

15 – Ci appare la barra di avanzamento dell’elaborazione video. Una volta arrivata al 100% il nostro video sarà salvato nella cartella in cui abbiamo selezionato le foto. Salviamo il progetto in caso volessimo modificarlo in un secondo momento, tramite “File -> Save as…”.

Installare E Utilizzare 123D Catch 23 - ProjectEMS

16 – Il progetto è finito!

Consigli per le foto

– Per scattare le foto per i progetti di ricostruzione 3D con 123D Catch, il nostro consiglio è quello di scattare le foto facendo come prima cosa un giro completo intorno all’oggetto centrale. Scattare altre foto seguendo un arco sopra l’oggetto dal davanti al dietro. Scattare altre foto seguendo un arco sopra l’oggetto da destra a sinistra.
– L’oggetto dev’essere sempre fermo mentre si scattano le foto. E’ consigliabile non spostarlo.
– Le superfici lucide, a causa dei riflessi, e le luci potrebbero invalidare il risultato finale. Utilizzare sempre, dove possibile, superfici opache e evitare riflessi.
– Scattare sempre molte più foto di 70, e poi selezionare le foto con il fuoco migliore, senza dita, e più pulite possibili, in ogni prospettiva. Abbiamo infatti testato che i progetti in cui le foto venivano selezionate da una moltitudine di foto, avevano un risultato finale nettamente migliore.

Approfondimento sulle Mesh

La prima processazione del progetto genera, a volte, un oggetto 3D con delle Mesh “grossolane”. E’ possibile fare un secondo processo per migliorare la qualità delle mesh.
Per effettuare questo processo è necessario selezionare il secondo pulsante in alto sulla destra (l’icona del cubo e della freccia verso il basso). Uscirà una finestra per chiedere la qualità delle mesh desiderate.
– Mobile, è il processo più veloce ed è indicato per la visione su dispositivo mobile;
– Standard, è la qualità consigliata. Fornisce mesh di alta qualità, per una buona visibilità da desktop.
– Maximum, è il processo più lento ma che fornisce la qualità migliore delle mesh. E’ indicata se volete lavorare il vostro modello tramite un altro programma di ricostruzione 3D.
A seconda del computer che utilizzate e della qualità che scegliete, la rigenerazione delle Mesh potrebbe richiedere anche alcune ore.

Segue un video esemplificativo sulla qualità delle mesh.

Aggiornamento: 123D catch non è più disponibile. Teniamo questo articolo online come base per chi si volesse cominciare ad approcciare al mondo della ricostruzione 3D.

Banner Videocorso Gratuito Lavoro con i Droni