Parrot Bluegrass per l’agricoltura di precisione

Parrot Bluegrass per l’agricoltura di precisione

Parrot Bluegrass - ProjectEMS

I produttori di droni consumer si stanno dirigendo sempre di più verso le produzione di droni professionali visto il grande interesse e le potenzialità di utilizzo di essi in moltissimi campi. Oggi diamo uno sguardo a un quadricottero che fa parte di questo gruppo, Parrot Bluegrass.

Come rivela il nome, Bluegrass di casa Parrot ha a che fare con l’agricoltura. Infatti, è proprio un drone multifunzionale pensato per chi ha a che fare con essa. L’idea alla base di Bluegrass è di aiutare a monitorare la salute delle colture, verificare la mancanza di piante, eseguire il monitoraggio del bestiame, fare ispezioni a 360 gradi delle fattorie e tanto altro ancora. Per il raggiungimento di questi obiettivi, Bluegrass utilizza una fotocamera grandangolare di alta qualità, un sensore multi-spettrale Parrot e altre app di terze parti come Airinov e Pix4Dag per l’elaborazione dei dati e la creazione di mappe.

Specifiche tecniche:

  • Dimensioni: 50x44x12 cm con pale eliche rimovibili
  • Peso: 1,8 kg
  • Fotocamera: obiettivo grandangolare 14MP, video full HD 1080p
  • Modalità FPV
  • Archiviazione video: 32 GB
  • Batteria: la grande batteria Lipo da 6700 mAh offre circa 25 minuti di tempo di volo
  • Ricambi: 3 batterie totali 75 minuti di volo
  • Trasmettitore: Parrot Skycontroller 2
  • Wi-Fi: una combinazione di Wifi AC con 2 antenne bi-band sia 2.4 che 5Gh
  • Sensori: GPS, navigazione inerziale, altimetro, sensore ultrasonico, telecamera verticale a flusso ottico

Parrot Bluegrass: la fotocamera

La fotocamera frontale integrata in Bluegrass è una fotocamera con obiettivo grandangolare da 1080p incorporata con una risoluzione di 14MP. La fotocamera è collegata a 32 GB di memoria interna per l’archiviazione di foto e video. La qualità delle riprese è senza dubbio straordinaria, sia per le foto che per i video. Tutto ciò che viene catturato risulta direttamente salvato nella memoria interna del drone e successivamente riportato su PC.

Parrot Bluegrass: la Batteria

Caratteristica spettacolare di Parrot Bluegrass è la batteria. Questo potente drone dispone di una batteria da 6700mAh, che consente all’incirca 25 minuti di volo. L’aspetto ancora più interessante è che dispone di altre due batterie e due caricatori. In questo modo, i minuti di volo totali salgono a 75, e mentre il drone è in uso si possono caricare le due batterie aggiuntive a parte.

Parrot Bluegrass: il controller

Bluegrass di casa Parrot dispone di Skycontroller 2, un grande trasmettitore con batteria LiPo sostituibile che offre fino a 4 ore di autonomia prima di una nuova ricarica. La sua portata è di 2 km circa. Vi è anche l’apposito supporto per smartphone o tablet, capace di ruotare di 360 gradi sia a destra che a sinistra.

I sensori di Parrot Bluegrass

Bluegrass ha una serie di sensori integrati utili all’orientamento e a coprire il terreno in modo più efficiente. Le funzioni standard sono il GPS e l’altimetro, usati per fare piani di volo e per permettere al drone di mantenere stabile l’altitudine. Inoltre vi sono anche la navigazione inerziale, il sensore ultrasonico e la camera verticale a flusso ottico. Questi ulteriori sensori sono utilizzati per la stabilizzazione aggiuntiva in modo da ottenere la massima qualità nei dati raccolti.

Sono inoltre disponibili funzionalità come la pianificazione del volo e il “ritorno a casa” con un solo tasto. La pianificazione del volo è effettivamente utile quando devono essere ispezionate grandi aree. Invece di pilotare manualmente il drone, basta impostare un piano di volo e mettersi comodi. Esistono persino delle griglie di piano di volo preimpostate che è possibile trasporre sui campi utilizzando il software in dotazione, non è quindi necessario disegnarle manualmente.

Il punto forte di Parrot Bluegrass: Parrot Sequoia

Il sensore multispettrale Sequoia è costituito da più telecamere che catturano ciascuna una lunghezza d’onda della luce. Ci sono cinque telecamere in totale, una singola fotocamera RGB da 16MP e altre quattro per l’acquisizione delle diverse lunghezze d’onda verde, rosso, red edge e near infrared. In poche parole, quando il drone sorvola i campi, i suoi sensori cattureranno i dati della lunghezza d’onda proveniente dai raccolti. Le immagini scattate da Parrot Sequoia verranno poi caricate sulla piattaforma online AIRINOV FIRST + per l’elaborazione e l’analisi. L’agricoltore riceve un report subito utilizzabile, composto da mappe ortomosaiche e a zona. Utilizzando questi dati è possibile capire in quali punti, ad esempio, le colture sono malate, necessitano di fertilizzanti o di pesticidi, e si può quindi agire di conseguenza.

Il futuro dell’agricoltura, dunque, sembra orientarsi sempre di più verso i droni. Parrot Bluegrass è disponibile sul mercato da novembre 2017 al prezzo di 5000€. L’altissima qualità dei suoi componenti e la grande utilità dello strumento ne giustificano il prezzo elevato. Al momento è acquistabile solo sullo store ufficiale Parrot.

 

Libro L'Italia dei droni - ProjectEMS