Prezzi drone: come mai un drone è meno costoso di un altro?

Prezzi drone: come mai un drone è meno costoso di un altro?

Introduzione

In questo articolo verrà spiegato il perché sul mercato si trovano prezzi droni così differenti e quali fattori influiscono sul costo di un drone al momento dell’acquisto. In effetti ormai è possibile trovare droni anche a partire da poche decine di euro (soprattutto negli store online) ma che possono raggiungere prezzi di molte centinaia di euro; per non parlare poi di prodotti professionali, utilizzati soprattutto in ambito lavorativo il cui costo si aggira su diverse migliaia di euro.

Insomma è possibile trovare prodotti per ciascun ordine di grandezza di prezzo, ma perché effettivamente un drone costa più di un altro? Vediamolo in questo articolo

Prezzi drone: Una prima classificazione

Prezzi Drone - Introduzione - ProjectEMS

Al fine di comprendere davvero nel dettaglio gli elementi che rendono un drone più costoso di un altro, è doveroso fare una prima classificazione sull’impiego operativo riservato al drone. Come accennato nell’introduzione, modelli appartenenti ad una categoria avranno prezzi diversi ma confrontabili (stesso ordine di grandezza), mentre il salto vero e proprio si ha quando si passa da una categoria ad un’altra. Le categorie che in prima approssimazione possiamo individuare sono: Droni per uso hobbystico, droni semi-professionali e droni professionali.
Nella prima categoria, quelli riservati ad un uso prettamente ludico e ricreativo, troviamo modelli il cui prezzo varia da poche decine di euro, come nel caso di micro-droni quali EACHINE E010, JJRC H37, SYMA X5HW ecc. fino a poco più di un centinaio di euro come nel caso di modelli leggermente più grandi come il Syma X8HG, Hubsan H107D, JJRC H11D.
Nella categoria successiva troviamo droni così detti semi-professionali poiché pur avendo prestazioni e caratteristiche inferiori rispetto ad un drone professionale possono comunque essere utilizzati in ambito lavorativo (soprattutto nel campo della video riprese e aerofotogrammetria). I prezzi dei modelli appartenenti a questa categoria variano da un minimo di 250/300 euro fino ad arrivare a poco più di 1000 euro. I prodotti più noti sono senza dubbio quelli della DJI con i Phantom, Mavic e Spark, ma anche la Parrot con il suo Bebop e la Xiaomi con il suo MI 4K.
Nell’ultima categoria invece rientrano droni con prestazioni davvero elevate, spesso non distribuiti sul mercato con la stessa facilità dei modelli precedenti ma progettati da aziende appositamente per un determinato ambito lavorativo. I prezzi, come accennato, partono da qualche migliaio di euro (come nel caso del DJI Inspire) a parecchie decine di migliaia di euro.

Prezzi drone: Quanto gli elementi indispensabili a un drone influenzano il prezzo

A questo punto ci chiediamo perché un drone costi più di un altro e in questo ci può aiutare l’aver diviso i modelli in varie categorie. Nei modelli più piccoli e comunque destinati al solo ambito ricreativo sono presenti componenti essenziali base come:

  • Flight controller con giroscopi e accelerometro che garantisca una certa stabilità, sebbene in modelli troppo piccoli anche un leggero vento può inficiare di molto sulla stabilità del modello.
  • Una telecamera (spesso in grado di registrare e scattare foto) con una risoluzione di non più di 3 Mega Pixel.
  • Una batteria (spesso a 2 celle) con una limitata capacità in grado di garantire un autonomia di volo di non più di 10 minuti
  • Un range di portata del radiocomando di massimo 150/200 metri (nel caso migliore).

Abbiamo dunque individuato dei primi fattori che, pur essendo indispensabili e presenti su qualsiasi categoria di drone, hanno prestazioni differenti e influiscono sul prezzo del drone, ossia: Flight Controller, Camera, Batteria, Radicocomando/Ricevente.
In realtà quello che anche influisce sono le funzionalità associate ai componenti. Un esempio può essere il Return-to-Home. I modelli più grandi hanno affidabili GPS per eseguire questa funzione, mentre droni con prezzi più contenuti o (come nel caso degli ultimi modelli presenti sul mercato) hanno un GPS economico oppure sfruttano calcoli basati su integrazioni a partire dai valori degli accelerometri per determinare in modo più o meno approssimativo il percorso di ritorno.

Prezzi drone: Funzionalità extra

Nei modelli appartenenti alla categoria dei semi-professionali i cui prezzi variano nell’ordine delle centinaia di euro, il costo aggiuntivo è giustificato dalla presenza di componenti indispensabili di maggiore qualità e con funzionalità aggiuntive e accessori che forniscono prestazioni extra. In tutti i modelli sopracitati quali il Phantom, il Mavic, lo Spark ecc. si hanno:

  • Flight controller che oltre ad avere giroscopi e accelerometri, hanno anche magnetometri e barometro che, unito ad un processore più evoluto, permette un volo incredibilmente stabile
  • Batterie con almeno 3 celle e capacità elevata che garantiscono almeno 20 minuti volo, il che aumenta notevolmente i pesi e quindi la potenza (e il prezzo) dei motori da associarci.
  • Videocamere in grado di registrare almeno in full-hd (1080p) o addirittura in 4K. Questo è uno dei fattori principali in quanto in quasi tutti i casi la video camera rappresenta il vero payload del drone. Di conseguenza, oltre al prezzo effettivo della videocamera, c’è da considerare che il dimensionamento viene effettuato sulla base di essa (più eventuale gimbal) da montarci. Videocamere più prestanti implicano pesi in gioco molto maggiori e, come detto per le batterie, motori più grandi. Tutto ciò aumenta in modo esponenziale il prezzo del drone.
  • Radiocomandi con una portata anche di km, presenza di un monitor lcd integrato per il ritorno delle immagini utili all’FPV.
  • Oltre a questi elementi principali, questi droni con una fascia di prezzo più elevata, sono dotati di GPS, telecamere accessorie per il mantenimento della posizione in ambienti indoor, possibilità di effettuare il volo in FPV (e quindi presenza di un trasmettitore video a bordo e un ricevitore sul radiocomando) e, associato a questo, il prezzo cambia se viene fornito un monitor dedicato all’FPV o si richiede l’uso del proprio smartphone, radiocomandi in grado di ricevere la telemetria in tempo reale e infine, ma non per importanza, la possibilità di avere immagini stabilizzate grazie alla presenza di gimbal a 2/e assi.

Prezzi drone: Esempi concreti

Vediamo dunque nel concreto in alcuni modelli sopracitati cosa induce il prezzo di un drone ad aumentare notevolmente.

Prezzi drone -Parrot Bebop 2 - ProjectEMS

Un primo esempio è rappresentato dal drone della Parrot, il Bebop 2, il quale se comprato insieme al radiocomando SkyController vede aumentare il prezzo del 50% a conferma del fatto che il radiocomando è uno degli elementi che maggiormente incide sul prezzo finale.

prezzi drone - DJI Spark - ProjectEMS

Un altro esempio caratteristico è lo Spark. Questo è un drone che a prima vista, per peso e dimensioni, può essere scambiato per un drone giocattolo. In realtà ha delle performance per nulla invidiabili ad un prodotto di alta fascia. Il prezzo è giustificato dal fatto di essere in grado di concentrare all’interno di uno spazio limitato, componenti di alta qualità e dall’avere una telecamera stabilizzata su due assi che permette di avere immagini di una qualità davvero ottima se rapportata alle dimensioni.

Prezzi drone - DJI Phantom 4 - ProjectEMS

Modelli come il Mavic o il Phantom posseggono funzioni avanzate e completi di sensori, come ad esempio quelli di prossimità che associati ad un cervello elettronico in grado di elaborare questi segnali permette al drone di evitare gli ostacoli. La telecamera in 4k inoltre e altre funzionalità software (quali ad esempio la possibilità di pianificare un percorso) fanno lievitare il prezzo che, a titolo di esempio, hanno un prezzo di 2,5 volte quello dello Spark.

Prezzi drone: Conclusioni

A questo punto può dunque essere chiaro il perché i prezzi dei droni presenti sul mercato siano così vari e quali sono gli elementi che maggiormente incidono sul costo. In fase di acquisto dunque è opportuno valutare bene il prezzo in rapporto a quello che il drone ha davvero da offrirci sulla base delle considerazioni trattate in questo articolo.

 

Libro L'Italia dei droni - ProjectEMS