Recensione HackLink

Recensione HackLink

Recensione HackLink - ProjectEMS

In questo articolo vi parleremo dell’HackLink, un sistema di trasmissione dati a lungo raggio, infatti questo sistema alla potenza massima dichiarata dovrebbe fare ben 3 Km (a 500mW). Possiamo quindi considerarlo il lightbridge per i droni APM. Incuriositi da questo prodotto? Continuate a leggere la nostra recensione.

Conoscete già l’HackLink e cercavate dove acquistarlo? Potete acquistare l’HackLink cliccando qui.

Unboxing

L’HackLink ci arriva in una bella scatola nera, di cartone nero, liscio e opaco con solo il nome del prodotto e il logo della casa produttrice (CUAV) in bianco. Aprendo la confezione troviamo i seguenti prodotti:

  • HackLink stazione di terra e stazione aerea (quella che va sul drone)
  • Due antenne per l’unità di terra
  • Connettori e accessori vari

Recensione HackLink -  Unboxing - ProjectEMS-min

Design

L’HackLink non si può certo dire sembri una cinesata, anzi. Il design è curato nei minimi dettagli ed è molto elegante. Sempre il nero è il colore principale, come per la scatola esterna. L’HackLink è una piccola scatola nera con una superficie zigrinata, di un materiale metallico, freddo al tatto. Il design dell’HackLink è lo stesso sia per la stazione di terra che per la stazione aerea.
Avendo acquistato questo prodotto più volte, vogliamo però specificare che a volte il design può cambiare leggermente, infatti a noi è arrivato una volta un filo diverso da quello arrivato originalmente.

Specifiche tecniche

Vi riportiamo qui di seguito una carrellata delle specifiche tecniche dell’HackLink fornite dalla casa madre.
 
Specifiche Modulo Aereo:
Range: 1-3km
EIRP : 500mW X2
Receiver Sensitivity (1%PER) : -95dBm ±2dBm
Frequency : 2.4GHz ISM
ANT Gain : 3.0±0.7dBi@2450MHz
ANT Connector : UFL (on air)
Working Voltage : 5V + 0.4V
Max. Current : 1600mA
Processor Frequencies : MX6 1Ghz
Internal Memory : DDR3 512MB
System Capacity : 8G
Working Temp. : -5~60 °C
Size : 75mm(L)X45mm(W)X45mm(H)
Weight : 60G
Video Input Format : HDMI : 720P 1080P
 
Specifiche Modulo di Terra:
Range(open area): 1-3km
EIRP : 500mW X2
Receive Sensitivity (1%PER) : -95dBm ±2dBm
Working Frequency : 2.4GHz ISM
ANT Gain : 5.0±0.7dBi@2450MHz
ANT Connector : SMA
Working Voltage : 5V ±0.2V
Batery : 3100mah@3.6V
Max. Current : 1700mA
Processor Frequency : IMX6 1G
Inner Memory : DDR3 512MB
System Capacity : 8G
OLED Resolution : White@128×64
Working Temp. : -10~50 °C
Size : 80mm(L)X45mm(W)X25mm(H)
Weight : 85G
Video Output Format : HDMI : 720P
 
Recensione HackLink Spec - ProjectEMS

PRO

  • Molto interessante la possibilità di utilizzare l’HackLink sia tramite il software Mission Planner, sia tramite App sul cellulare (App Android di CUAV, molto simile a Tower, l’app per utilizzare telemetria APM) anche contemporaneamente.
  • Il video funziona veramente molto bene con un lag minimo
  • Possibilità di cambiare la potenza di trasmissione per adattarla alle norme del proprio Paese. L’HackLink arriva infatti con una potenza di trasmissione di 500mW, non legale in Italia. Tuttavia è sufficiente contattare l’assistenza clienti per modificare la potenza di trasmissione e sceglierne una legale secondo le norme del proprio paese.

CONTRO

  • Abbiamo provato ad agganciare la nostra radio Quanum I8 PPM direttamente all’HackLink, tuttavia non siamo mai riusciti a farla funzionare in questo modo, anche con l’intervento del supporto tecnico CUAV. Per utilizzare la radio Quanum i8 abbiamo quindi dovuto montare sul drone, oltre il modulo aereo dell’HackLink, anche la ricevente della Quanum i8 per far sì che potessimo utilizzare la radio. Ci siamo confrontati con altri acquirenti italiani dell’HackLink, e anche altre persone hanno avuto questo problema.
  • Abbiamo aggiornato il nostro HackLink con l’ultimo aggiornamento uscito (su consiglio del tecnico CUAV) e l’aggiornamento ha fatto sì che lo schermo del nostro HackLink smettesse di funzionare.
    Ci teniamo a dire che non sappiamo come sia successo e potrebbe essere dovuto a un nostro errore, tuttavia vogliamo essere sinceri e riportarvi la nostra esperienza con l’HackLink.

Video 1 - Recensione HackLink - ProjectEMS

Video 2 - Recensione HackLink - ProjectEMS

Conclusione

L’HackLink ha ottime potenzialità, tuttavia essendo un prodotto appena nato ha i suoi bug iniziali. Un prodotto consigliato assolutamente a chi piace smanettare sui multirotori e non a chi cerca un prodotto a cui basta inserire solo la spina per funzionare. Ottima la possibilità di arrivare ai 3Km, un prodotto del genere per i droni APM era quello che si aspettava.