Recensione SkyRocket drone SkyViper GPS

SkyRocket drone

Recensione SkyRocket Drone - ProjectEMS
Vediamo in questa recensione lo Skyrocket drone, un mezzo che si annuncia come molto interessante per la presenza del localizzatore GPS, di un ottimo comparto video fotografico e dell’integrazione con Auto Pilot, il software open source che nasce grazie ad Arduino (ma che si è evoluto e spostato su altre piattaforme) ed offre un controllo del volo migliorato ma allo stesso tempo semplificato.

Qui alcuni modelli precedenti della stessa casa di produzione:

Contenuto della confezione

Acquistano e avendo tra le mani la confezione del Skyrocket drone V2450GPS si avrà a disposizione:

  • 1 drone;
  • 1 controller;
  • 1 supporto per il telefono;
  • 1 cavo USB per la ricarica;
  • 1 batteria LiPo da 1200 mAh;
  • 4 protezioni per le eliche:
  • 1 cacciavite con alcune viti extra;
  • 1 manuale d’uso del dispositivo;
  • 4 ricambi per le manopole e le leve del controller.

Recensione SkyRocket Drone - Fronte - ProjectEMS

Il software

Dal punto di vista software il Skyrocket drone utilizza una versione personalizzata di ArduPilot che permette, anche con l’utilizzo del server web APWeb (open source) che viene eseguito direttamente sul drone, di calibrare perfettamente il dispositivo in tempo reale, modificare i parametri e scaricare immagini, video e file log.

Le caratteristiche tecniche

  • Peso: 145g;
  • Autonomia: 11 minuti circa;
  • Velocità massina: 8m/s ~ 10 m/s;
  • 5 porte seriali;
  • Regolazione manuale della fotocamera;
  • 2.4 GHz Spread Spectrum Transmitter;
  • Motori: 8.5mm x 20mm Brushed Coreless
  • Accelerometro a tre assi;
  • Barometro;
  • Giroscopio.

Il localizzatore GPS

Uno degli elementi chiave e punti di forza del Skyrocket drone V2450GPS è il sensore GPS integrato. Non che sia una novità su questi dispositivi, soprattutto di un certo livello, ma oltre a non essere sempre scontato che sia così quello presente su questo modello sfrutta una tecnologia avanzata utilizzando una rete di satelliti per avere in ogni momento la posizione esatta del drone.
Il monitoraggio della posizione è molto preciso, veloce e accurato e, con la semplice pressione di un tasto, è possibile ricondurre al punto di partenza il drone. Senza quindi doversi impegnare in manovre di ritorno è possibile farlo rientrare automaticamente; così come se dovessero sorgere dei problemi si può utilizzare questa funzione.

GPS e stabilità

I sensori GPS sono utilizzati maggiormente per monitorare la posizione, ma un utilizzo più approfondito, come nel caso del drone V2450GPS, permette di sfruttare il rilevamento di altre informazioni tecniche, come quelle sulla velocità del vento. Tramite lo stesso sensore GPS e le informazioni dei satelliti, infatti, il V2450GPS riesce a mantenere le coordinate assegnate anche in presenza del vento forte, garantendo una maggiore stabilità del velivolo, correggendo in maniera automatica eventuali spostamenti, senza perdere mai la rotta e l’obiettivo.

Il controller

Recensione Sky Rocket Drone - Controller - ProjectEMS
Il controller del Skyrocket drone, sul quale sono presenti tre tasti (Accensione/Spegnimento, Mode (per selezionare la modalità GPS o quella Indoor), Return) e due leve è dotato di due importanti tecnologie: quella per il download wireless dei video 720p e quella DSSS Trasmitter. La prima, com’è facile intuire, permette di scaricare in maniera veloce con la connessione wireless direttamente sullo smartphone (o su una scheda microSD inserita direttamente nel drone) sia dopo aver terminato il volo che in diretta.
La tecnologia DSSS Transmitter, invece, è una tecnica di modula diretta utilizzata nelle telecomunicazioni che viene utilizzata per ridurre i fastidi e i problemi relativi all’interferenza del segnale. Il segnale generato con la tecnologia DSSS Transmitter, infatti, è a banda larga e risulta più “rumoroso”, in modo da resistere a ogni tipo di interferenza, sia intenzionale che non intenzionale.

L’app

Disponibile sia per sistemi operativi Apple che Android, l’app Simulatore di volo Sky Viper, permette di imparare a comandare il drone per poi applicare nella realtà quanto appreso in virtuale con l’applicazione. Sono presenti diversi esercizi e sfide per imparare a manovrare i droni, così come la presenza di tre differenti visuali della telecamera, tra cui quella in prima persona. Sono inoltre disponibili le specifiche di volo complete di ogni drone e una modalità di volo libera con tre diversi ambienti da conoscere ed esplorare.

Come acquistare il Skyrocket drone

Dal mese di ottobre 2017 il Skyrocket drone sarà in vendita sulle principali piattaforme online, tra cui Amazon, Target e TousRU.
Maggiori informazioni, oltre ai siti dei rispettivi rivenditori, sono presenti anche sul sito ufficiale del produttore dove è possibile trovare anche molti video che mostrano le peculiarità del velivolo. Qui sotto ne riportiamo uno che mostra il volo autonomo del drone.

 

Banner Videocorso Gratuito Lavoro con i Droni